Ecubit è una PMI innovativa che fa delle soluzioni tecnologicamente avanzate il proprio punto di forza per porsi sul mercato come punto di riferimento per i clienti che considerino l’innovazione tecnologica e di processo come un fattore distintivo. Ecubit è a capo di una holding che controlla società focalizzate su specifici segmenti di mercato, con l’obbiettivo di creare un portafoglio d’offerta articolato e completo in risposta alle sfide sempre impegnative che pone un mercato in costante evoluzione.

Il Gruppo

Ecubit, ha in portafoglio servizi di System integration e di progettazione e realizzazione di soluzioni chiavi in mano, eroga servizi professionali finalizzati a specifiche esigenze del cliente, progetta e realizza soluzioni complesse basate sulla rilevazione e trattamento di informazioni e dati provenienti da diverse tipologie di sorgenti, implementa soluzioni basate su tecniche di Realtà Aumentata, Realtà Virtuale, Intelligenza artificiale e Machine learning;

Cryptsecurity, società indirizzata a fornire soluzioni integrate e complete nel settore della cybersecurity, cui piattaforma si avvale di innovativi brevetti di provenienza dal mondo universitario;

E2sec, focalizza il proprio offering sulla compliance, audit di primo livello, supporto al processo di impostazione del Sistema di Qualità aziendale rispondente alle norme ISO e della relativa certificazione;

PAgile, è la rete di imprese di cui Ecubit fa parte, le cui aziende partecipanti sono accomunate da uno spiccato orientamento all’innovazione con l’obbiettivo di orientare uno  proprio portafoglio d’offerta verso il mercato target, individuato preliminarmente in quello della Pubblica Amministrazione con la partecipazione alle gare strategiche Consip.

Factory

Nel corso dell’ultimo anno di lavoro Ecubit si è dotata di una serie di nuovi strumenti per facilitare il ciclo di sviluppo, test e rilascio di artefatti software per tutti gli sviluppatori e I tecnici dell’azienda.

Ecubit ha adottato innanzitutto un nuovo repository interno per il versioning del codice, basato sulla piattaforma Gitlab. Gitlab è una piattaforma Open Source Web-based che permette la gestione di repository Git e offre funzioni addizionali, come la definizione di pipeline di sviluppo e deploy degli artefatti software e strumenti per il trouble ticketing, facilitando la gestione dei progetti e della manutenzione correttiva ed evolutiva dopo la consegna.

Come tutti i software di controllo delle versioni del codice, GitLab permette la creazione di repository pubblici o privati, in cui gli sviluppatori possono caricare il proprio codice e gestire le modifiche alle varie versioni in contemporanea (svolgendo quindi il lavoro in più persone). In GitLab è possibile lavorare parallelamente ad altre persone sullo stesso progetto senza generare conflitti, caricare il proprio lavoro nel repository remoto (operazione di push) e unire alla fine le modifiche di tutti in un unico progetto (operazione di merge).

Gitlab sostituisce in Ecubit Github e SVN, utilizzati in precedenza su alcuni progetti.

In aggiunta a Gitlab, per i progetti più complessi e rilevanti, Ecubit ha introdotto anche Jenkins, un sistema di supporto alla Continuos Integration, che effettua automaticamente la compilazione del codice sorgente dei progetti, dopo ogni rilascio effettuato, per garantire la qualità di quanto rilasciato. Inoltre Jenkins può essere configurato per eseguire automaticamente unit test e test di integrazione, o anche script per il rilascio automatico sui sitemi di produzione, evitando l’incorrere di errori umani nei processi di deploy.

Le esecuzioni dei test e delle pipeline di deploy possono essere azionate in vari modi, in modo automatico quando si esegue un rilascio su un branch di sviluppo o test, oppure in maniera temporizzata o on-demand attraverso l’interfaccia web.

Per la comunicazione aziendale interna tra gli sviluppatori, sia sui progetti interni all’azienda che quelli svolti in consulenza remota presso altre aziende, Ecubit ha introdotto un sistema di messaggistica, denominato Slack. Slack è un software che rientra nella categoria degli strumenti di collaborazione aziendale utilizzato per inviare messaggi in modo istantaneo ai membri di uno più team di lavoro. Una delle funzioni di Slack è la possibilità di organizzare la comunicazione in canali tematici specifici, canali che possono essere accessibili a tutto il team di sviluppo o solo ad alcuni membri. È possibile inoltre comunicare anche attraverso chat individuali private o chat con due o più membri. In Ecubit per ogni progetto c’è un canale dedicato.

Grazie all’integrazione con diverse applicazioni è possibile aumentare le prestazioni del software e la produttività del team. All’interno della piattaforma si possono infatti utilizzare Google Drive, Gitlab, Google Calendar ed altre applicazioni popolari.

Tutti gli sviluppatori possono richiedere l’accesso a Slack, per discutere nei canali predisposti tematiche tecniche e aziendali (canali #technical e #general), anche se lavorano su attività di consulenza esterne.

Negli ultimi anni i modelli di gestione aziendale si sono dovuti adattare alle nuove condizioni “turbolente” di produzione, caratterizzate da altissima competizione e richieste di maggiore produttività, velocità e qualità. Un contesto che ha portato al cambiamento della natura dei progetti da gestire, per i quali i principi del management “tradizionale” non bastano più.

Proprio per aiutare i PM e l’organizzazione aziendale nella gestione di “progetti complessi”, sono state introdotte in Ecubit nuove metodologie e tecniche evolute di project management, caratterizzate da un approccio Agile con metodologia Scrum.

Il metodo Agile (o Lightweight methodologies) nasce in ambito IT a metà degli anni ‘90 in contrapposizione (ed evoluzione) al cosiddetto metodo Waterfall, di sviluppo a cascata, che prevedeva la realizzazione di tutti i requisiti e la pianificazione di progetto, prima di iniziare lo sviluppo vero e proprio. L’approccio Agile è caratterizzato da rilasci frequenti di micro-funzionalità complete e dimostrabili, utili per la composizione finale del progetto, e sull’interazione continua con gli stakeholder, la cui soddisfazione è determinante per la buona riuscita del progetto e per lo sviluppo dell’organizzazione.

L’idea del Metodo Agile non si basa sull’approccio classico e lineare di progettazione, ma sulla possibilità di realizzare un progetto per fasi, chiamate “sprint”. Ad ogni sprint corrisponde una nuova funzionalità dimostrabile e testabile e per ogni modulo rilasciato viene verificata la soddisfazione del cliente, al quale viene mostrato il lavoro svolto fino a quel punto. Questo sistema iterativo (ed interattivo) consente di apportare agilmente modifiche al progetto, di abbattere i costi di produzione e, soprattutto, di evitare effort inutili e preveire un eventuale fallimento del progetto a causa del dispendio eccessivo di energie e tempo nella fase di progettazione iniziale.

A corredo e completamento della nuova metodologia di gestione dei progetti, Ecubit ha introdotto un nuovo strumento per la pianificazione e la gestione operativa dei progetti, basato sulla piattaforma JIRA. Jira Software fornisce board Scrum innovative ai team che adottano metodologie Agile. Le board sono hub per la gestione dei task, che vengono mappati a flussi di lavoro completamente personalizzabili. Inoltre, assicurano trasparenza sulle attività del team e visibilità sullo stato di ogni elemento di lavoro. Le funzionalità di monitoraggio del tempo e i report sulle prestazioni in tempo reale (grafici burn-up/burn-down, report sugli sprint, grafici sulla velocità di sviluppo) consentono ai team di monitorare attentamente la produttività nel corso del tempo.